Ilcontributo colloca la parabola della riflessione di don Primo Mazzolari all'interno di una rilettura dell'approccio del mondo cattolico italiano al fenomeno della guerra fredda. Viene considerato l'aspetto complesso della questione, collocando la vicenda italiana in un quadro bipolare internazionale, con le caratteristiche di una guerra ideologica "assoluta". Le divergenze di analisi e di progetto tra diversi settori del cattolicesimo appaiono così marcate, e fanno emergere ancor più l'originalità della visione del prete di Bozzolo.

Guerra fredda e divisione dei mondi nella coscienza cattolica, 2012.

Guerra fredda e divisione dei mondi nella coscienza cattolica

Formigoni, Guido
2012

Abstract

Ilcontributo colloca la parabola della riflessione di don Primo Mazzolari all'interno di una rilettura dell'approccio del mondo cattolico italiano al fenomeno della guerra fredda. Viene considerato l'aspetto complesso della questione, collocando la vicenda italiana in un quadro bipolare internazionale, con le caratteristiche di una guerra ideologica "assoluta". Le divergenze di analisi e di progetto tra diversi settori del cattolicesimo appaiono così marcate, e fanno emergere ancor più l'originalità della visione del prete di Bozzolo.
Italiano
Le inquietitudini della fede. Don Primo Mazzolari e il cattolicesimo italiano prima del Concilio
Università degli studi di Milano
2010
internazionale
su invito
Mazzolari e il cattolicesimo prima del Concilio Vaticano II
Daniela Saresella - Giorgio Vecchio
97
128
32
978-8837225865
Italy
Brescia
comitato scientifico
A stampa
Settore M-STO/04 - Storia Contemporanea
1
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10808/7784
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact