Il crepuscolo del lógos, ovvero il portale dell’immaginario: figure della contemporaneità