La questione 'cimbra' alla luce della linguistica diacronica