La regola e vita dei frati è vivere senza nulla di proprio: primi accorgimenti giuridici, la fictio iuris