Nascere da un carrarmato, recuperare i materiali: come evolve la poesia lineare di Adriano Spatola