Artefatti tecnici e configurazioni sociali: un falso dilemma