«L’imitazione di se stesso»: le scritture pubbliche e le scritture private di Italo Svevo