L'articolo prende in esame le tre aporie finali proposte da Ricoeur in Tempo e racconto: la divaricazione tra tempo fenomenologico e tempo cosmologico, la rinuncia alla totalità (hegeliana) a favore della totalizzazione, l'inscrutabilità del tempo. L'apertura delle aporie, lungi dal permettere una struttura stabile e piramidale, permette comunque di giungere ad una ermeneutica in grado di dire la temporalità grazie alle risorse della narrazione.

Per un'aporetica della temporalità ontologica: a partire dalle conclusioni di tempo e racconto di Paul Ricoeur, 2003.

Per un'aporetica della temporalità ontologica: a partire dalle conclusioni di tempo e racconto di Paul Ricoeur

Boccali, Renato
2003-01-01

Abstract

L'articolo prende in esame le tre aporie finali proposte da Ricoeur in Tempo e racconto: la divaricazione tra tempo fenomenologico e tempo cosmologico, la rinuncia alla totalità (hegeliana) a favore della totalizzazione, l'inscrutabilità del tempo. L'apertura delle aporie, lungi dal permettere una struttura stabile e piramidale, permette comunque di giungere ad una ermeneutica in grado di dire la temporalità grazie alle risorse della narrazione.
Italiano
2003
XXXIX
XXV
103
119
Italy
nazionale
senza referee
senza ISI Impact Factor
Settore M-FIL/01 - Filosofia Teoretica
1
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10808/840
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact