"Le parole sono tenere cose": spunti per un'analisi linguistica e strutturale di La casa in collina di Cesare Pavese