Palinsesti barocchi. Nota sul «Sorriso dell'ignoto marinaio» di Vincenzo Consolo