Ulisse ed Enea: i primi profughi