Distruggere le immagini per costruire un immaginario: Daesh e la manipolazione della storia