Sulle tracce dell’umano: il video-recording nell’ontologia relazionale del Post-human