Past, games and miracles. Intersemiosi e metamoderno nelle opere di Neil Jordan