L’Europa, niente più che un’immagine?