Ab- e Umlaut: un'applicazione del "rasoio di Occam"?