Il gossip, la polemica, l’identità: le riviste letterarie alla prova di Internet