This article compares Elsa Morante’s with Anna Maria Ortese’s short stories. There are several reasons why Morante and Ortese can be juxtaposed. In both cases, the content of their short stories became a significant part of their novels. Morante’s early short stories can be considered as preliminary to her later output; Ortese re-used many situations and characters of her short stories in her novels. A visionary element is evident in both authors, whose stories often take place outside common reality, even though they deal with realistic situations. Their narrations develop in real places, though filled with unrealistic details and atmospheres. They wanted to free the imagination and find an innovative balance between reality and fiction. Another common element is the love and care for humble and harmless creatures, that are numerous in their writings. Besides, both authors were self-educated, and often pointed out their atypical condition. They had the same problems to affirm their personality in a male, chauvinist milieu. For Morante and Ortese, writing was a practice of self-knowledge and a way of investigating the world.

Lo studio accosta la prima produzione di Elsa Morante, rappresentata dalla narrativa breve, alla narrativa breve di Anna Maria Ortese. Diverse sono le ragioni per le quali Morante e Ortese possono essere accostate: i contenuti dei loro racconti nutrono i romanzi, i racconti giovanili di Morante possono infatti essere considerati precursori della produzione che seguirà; nella produzione di Ortese molte situazioni e diversi personaggi si riversano dalla produzione breve nei romanzi. Entrambe si caratterizzano per la loro visionarietà e i loro racconti si pongono fuori dal reale per occuparsi del reale; all’interno di storie ambientate in luoghi reali che sfumano in atmosfere senza luogo e senza tempo si svolgono le vicende da loro narrate: lo sforzo di entrambe è di avallare l’immaginario, di trovare un equilibrio tra realtà e finzione. L’affetto e la premura verso gli umili e gli indifesi, siano essi esseri umani o animali, e i riferimenti al mondo animale sono presenti sempre nei loro scritti. Entrambe sono autodidatte e amano rimarcare questa loro atipicità, alla quale si aggiungono le difficoltà che tutte le donne incontrano nell’affermarsi nel mondo. Infine, per Morante e Ortese la scrittura è considerata una pratica di conoscenza di sé e del mondo ed è l’occasione per perlustrare il proprio itinerario interiore.

Trasfigurare il mondo con la fantasia: tracce fantastiche nella narrativa breve di Elsa Morante e Anna Maria Ortese, 2014.

Trasfigurare il mondo con la fantasia: tracce fantastiche nella narrativa breve di Elsa Morante e Anna Maria Ortese

ZANGRANDI, SILVIA TERESA
2014

Abstract

Lo studio accosta la prima produzione di Elsa Morante, rappresentata dalla narrativa breve, alla narrativa breve di Anna Maria Ortese. Diverse sono le ragioni per le quali Morante e Ortese possono essere accostate: i contenuti dei loro racconti nutrono i romanzi, i racconti giovanili di Morante possono infatti essere considerati precursori della produzione che seguirà; nella produzione di Ortese molte situazioni e diversi personaggi si riversano dalla produzione breve nei romanzi. Entrambe si caratterizzano per la loro visionarietà e i loro racconti si pongono fuori dal reale per occuparsi del reale; all’interno di storie ambientate in luoghi reali che sfumano in atmosfere senza luogo e senza tempo si svolgono le vicende da loro narrate: lo sforzo di entrambe è di avallare l’immaginario, di trovare un equilibrio tra realtà e finzione. L’affetto e la premura verso gli umili e gli indifesi, siano essi esseri umani o animali, e i riferimenti al mondo animale sono presenti sempre nei loro scritti. Entrambe sono autodidatte e amano rimarcare questa loro atipicità, alla quale si aggiungono le difficoltà che tutte le donne incontrano nell’affermarsi nel mondo. Infine, per Morante e Ortese la scrittura è considerata una pratica di conoscenza di sé e del mondo ed è l’occasione per perlustrare il proprio itinerario interiore.
Italiano
Universidad Complutense de Madrid
21
215
232
18
Spain
internazionale
comitato scientifico
con ISI Impact Factor
A stampa
Settore L-FIL-LET/11 - Letteratura Italiana Contemporanea
1
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10808/11141
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact