La strategia dell’assimilazione. Televisione contro arte