Questo libro affronta il tema della valutazione della strategia delle destinazioni turistiche, proponendo un approccio innovativo che valorizza il potenziale conoscitivo offerto dai portali di destinazione. In particolare, attraverso un’analisi empirica su un campione di 138 portali turistici, viene costruita e validata una scala di valutazione che collega specifiche funzionalità dei portali alla realizzazione dei processi di gestione strategica delle destinazioni. Attraverso l’applicazione della scala alle principali destinazioni turistiche italiane (tutti i comuni italiani segnalati dal Touring Club Italiano come destinazioni a una o due stelle) lo studio mette in luce i punti di forza e le debolezze della loro strategia, con particolare riferimento ai processi di sviluppo dei prodotti, di selezione dei segmenti di clientela, di gestione della relazione diretta con i visitatori, di promozione, di creazione dell’immagine e del brand di destinazione e di gestione dei canali di distribuzione. Inoltre, attraverso un confronto tra le destinazioni italiane e un campione di destinazioni eccellenti a livello internazionale, la ricerca consente di realizzare un preliminare collegamento tra la qualità dei processi di gestione strategica e i risultati raggiunti. Dal punto di vista teorico, i risultati dello studio permettono un avanzamento della ricerca sui modelli di analisi della competitività delle destinazioni e sull’efficacia dei processi di gestione sovraordinata. Dal punto di vista pratico, la scala offre uno strumento utile ai responsabili del governo delle destinazioni e agli operatori che in esse operano, per realizzare sistemi di controllo della strategia di destinazione e per favorire una condivisione degli obiettivi e la creazione di consenso sulle azioni per raggiungerli.

La valutazione della strategia di destinazione. Uno studio sui portali turistici nazionali e internazionali, 2013.

La valutazione della strategia di destinazione. Uno studio sui portali turistici nazionali e internazionali

De Carlo, Manuela
2013

Abstract

Questo libro affronta il tema della valutazione della strategia delle destinazioni turistiche, proponendo un approccio innovativo che valorizza il potenziale conoscitivo offerto dai portali di destinazione. In particolare, attraverso un’analisi empirica su un campione di 138 portali turistici, viene costruita e validata una scala di valutazione che collega specifiche funzionalità dei portali alla realizzazione dei processi di gestione strategica delle destinazioni. Attraverso l’applicazione della scala alle principali destinazioni turistiche italiane (tutti i comuni italiani segnalati dal Touring Club Italiano come destinazioni a una o due stelle) lo studio mette in luce i punti di forza e le debolezze della loro strategia, con particolare riferimento ai processi di sviluppo dei prodotti, di selezione dei segmenti di clientela, di gestione della relazione diretta con i visitatori, di promozione, di creazione dell’immagine e del brand di destinazione e di gestione dei canali di distribuzione. Inoltre, attraverso un confronto tra le destinazioni italiane e un campione di destinazioni eccellenti a livello internazionale, la ricerca consente di realizzare un preliminare collegamento tra la qualità dei processi di gestione strategica e i risultati raggiunti. Dal punto di vista teorico, i risultati dello studio permettono un avanzamento della ricerca sui modelli di analisi della competitività delle destinazioni e sull’efficacia dei processi di gestione sovraordinata. Dal punto di vista pratico, la scala offre uno strumento utile ai responsabili del governo delle destinazioni e agli operatori che in esse operano, per realizzare sistemi di controllo della strategia di destinazione e per favorire una condivisione degli obiettivi e la creazione di consenso sulle azioni per raggiungerli.
Italiano
9788820454838
171
Italy
Milano
FrancoAngeli
A stampa
nazionale
Settore SECS-P/07 - Economia Aziendale
1
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10808/8501
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact