Il bianco, il rosso, il Giugiaro. Moretti, il cinema e il design