Mai ripubblicato dopo le due edizioni ottocentesche, "L'uomo bianco e l'uomo di colore" mostra le origini del pensiero antropologico di Lombroso: le letture giovanili; l'interesse per la geografia e la storia delle popolazioni; la genesi della teoria atavistica e una prima riflessione sul mondo criminale.

L'uomo bianco e l'uomo di colore. Letture sull'origine e la varietà delle razze umane, 2012.

L'uomo bianco e l'uomo di colore. Letture sull'origine e la varietà delle razze umane

Rodler, Lucia
2012

Abstract

Mai ripubblicato dopo le due edizioni ottocentesche, "L'uomo bianco e l'uomo di colore" mostra le origini del pensiero antropologico di Lombroso: le letture giovanili; l'interesse per la geografia e la storia delle popolazioni; la genesi della teoria atavistica e una prima riflessione sul mondo criminale.
Rodler, Lucia
Lombroso, Cesare
L'uomo bianco e l'uomo di colore. Letture sull'origine e la varietà delle razze umane
Italiano
978-88-6633-067-7
126
Italy
Bologna
A stampa
nazionale
comitato scientifico
Settore L-FIL-LET/10 - Letteratura Italiana
Settore L-FIL-LET/14 - Critica Letteraria e Letterature Comparate
Il commento scientifico comprende la riedizione del testo ottocentesco, le note al testo, e l'introduzione.
1
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10808/5454
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact