Classici siciliani ‘nell’occhio del Ciclope’, tra testi greci e riscritture moderne