PER UNA RAPPRESENTAZIONE CRITICA DELLA SHOAH: QUALE MEMORIA È ANCORA POSSIBILE