Il "peso" dei media tra immaginario e vissuti