Guerra fredda o «lunga pace»: pervasività del conflitto e logiche di ordinamento