La lettura di questo romanzo, basata sulla teoria orlandiana degli «Oggetti desueti », mette in luce il modo in cui gli oggetti del romanzo siano caricati di un doppio valore: indice di abbandono e di assenza da una parte, dall’altra designano l’eccesso di una società dei consumi incapace di colmare i propri vuoti.

Port-Soudan et la critique de la societé, 2008.

Port-Soudan et la critique de la societé

Brignoli, Laura
2008

Abstract

La lettura di questo romanzo, basata sulla teoria orlandiana degli «Oggetti desueti », mette in luce il modo in cui gli oggetti del romanzo siano caricati di un doppio valore: indice di abbandono e di assenza da una parte, dall’altra designano l’eccesso di una società dei consumi incapace di colmare i propri vuoti.
French
Rasson, Luc; Tritsmans, Bruno
Olivier Rolin: littérature, histoire, voyage
49
65
74
10
978-90-420-2364-2
Netherlands
Amsterdam
comitato scientifico
internazionale
A stampa
Settore L-LIN/03 - Letteratura Francese
1
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10808/135
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact