Averna: dall'amaro al dolce