Ove tutto è trasparente: Platone, Aristotele, la pittura del Cenacolo