La metafisica impossibile: Agostino tra Aristotele e Platone