Il teatro umano di César Brie: "Karamazov": verso la casa del padre