Il teatro civile di Moni Ovadia, tra parola e musica